Disturbi dell’umore o depressione

Spesso usiamo il termine “depressione” per descrivere un periodo di umore abbattuto che non ci corrisponde e che vorremmo eliminare in maniera definitiva, ma qualcosa ce lo impedisce e non sappiamo perché. Scoprire che quel malumore o scontentezza, che provoca un vero e proprio disturbo dell’umore, indica un bisogno autentico di cambiamento, ci stimola a lavorare su di noi in profondità nella direzione più costruttiva.

I disturbi dell’umore sono spesso collegati a sogni non realizzati, relazioni concluse, la sensazione sottile che i giorni trascorrono un po’ tutti uguali lasciando un senso di vuoto, la svogliatezza o mancanza di passione nelle cose, non riconoscersi più come prima. O ancora alcuni passaggi di vita particolari dall’adolescenza all’età adulta, l’accettazione di una diagnosi e percorso di cura di una malattia, i figli che lasciano casa o il passaggio del pensionamento…

Nel tempo cambiamo, attraversiamo fasi diverse nelle relazioni affettive e arriva il momento di lasciar andare qualcosa per creare uno spazio aperto, nuovo.

Il mio lavoro è quello di aiutare a superare chi sta attraversando questi periodi di depressione, o dove si mostrano disturbi dell’umore, utilizzando, in un percorso di psicoanalisi e psicoterapia, il dialogo costruttivo e la riflessione su di sé. Non credo nel colpo di “bacchetta magica” o in soluzioni preconfezionate ma nella graduale costruzione di soluzioni personali, che incoraggiano un nuova creatività personale e il superamento di ogni disturbo.

Approfondisci in questo articolo cosa si vive durante uno stato di depressione

×